I supporti per la stampa: Alluminio Dibond, Plexiglass, Forex o Polionda?

Per un progetto di rivalutazione del centro storico di un comune, in questi giorni ho cercato un laboratorio di stampa che mi desse garanzie di qualita’ sulla stampa delle mie foto, su alcuni supporti semi-rigidi quali Alluminio e pvc. Bene ho scoperto che vie e’ una grande confusione sull’argomento in quanto non tutti conoscono le qualita’ intrinseche di ogni supporto e quindi, quando e come usarli. Per questo dedico due minuti su questo argomento fornendo qualche dettaglio ed un po’ di differenze tra i vari materiali.

 

 

dibond
ALLUMINIO DIBOND

Dibond® è un pannello costituito da due lamine in alluminio di spessori variabili con un nucleo in polietilene.
Disponibile in una vasta gamma di finiture e colori, il materiale viene fornito in pannelli negli spessori 2, 3 e 4 mm. Questa composizione mista fa sì che sia la scelta migliore in termini di qualità, durevolezza nel tempo e risultato finale. Eccellente per le insegne esterne, ottimo per i grandissimi formati, si può rifinire in qualsiasi modo, non per nulla è utilizzato sia per la stampa diretta che per rivestire superfici esterne ed interne.
E’ autoestinguente (Classe 1 al fuoco), fonoisolante, resistente alla rottura, agli agenti chimici ed ai raggi UV, e se fresato sul dorso può essere modellato perfettamente mediante piegature.
Dibond® è un supporto ideale per la stampa digitale ed è da oltre 20 anni un materiale di riferimento per il mondo della comunicazione, che lo impiega per la realizzazione di displays, totem, insegne, allestimenti di interni e produzione di oggetti.

Scegliete la stampa su Alluminio Dibond se: avete la necessità di ottenere il massimo in termini di qualità della stampa, versatilità della superficie, possibilità di applicare all’esterno e durevolezza nel tempo. Ottimo per l’arredamento di interni, stand fieristici, espositori e per pannelli di grandi dimensioni.

forex
IL PANNELLO IN FOREX

Il FOREX (o Vekaplan) è un pannello in pvc espanso a struttura piena, può avere spessore che varia dai 2 millimetri in su, a seconda di ciò che si desidera realizzare. E’ ottimo per la stampa diretta, il risultato del colore è leggermente opaco.
Forex spess. 1 mm Forex spess. 2 mm Forex spess. 3 mm Forex spess. 5 mm Forex spess. 10 mm DIMENSIONE MASSIMA LASTRA 300×200 cm Ideale per grandi formati, ideale per allestimenti di spazi interni e/o esterni
Pannello PVC semiespanso, robusto, ottima resistenza ai colpi, resistente alle intemperie, nessun assorbimento acqua o umidità, resistente agli agenti chimici e corrosivi (DIN 8061-APP.1), buona rigidità interna (planarità).
E’ abbastanza flessibile, ma anche piuttosto delicato quindi generalmente in caso di stampa specialmente su grandi formati è preferibile impiegarlo in pannelli a muro con distanziali in alluminio piuttosto che su insegne sospese di grandi dimensioni che non hanno cornice di supporto.
E’ classificato come Ignifugo di classe 1 e può essere trattato con verniciatura a filtro UV resistente agli agenti atmosferici.

Potete scegliere la stampa su forex per: creare pannelli fotografici, insegne a muro, plastici, arredo d’interni, applicazioni che comportano usura meccanica, ecc…

 

stampa-su-plexiglas
IL PANNELLO IN PLEXIGLASS

Il Plexiglass (scientificamente polimetilmetacrilato, commercialmente Acrivill, Deglas, Limacryl, Lucite, Oroglas, Perclax, Perspex, Resartglass, Vitroflex, Trespex e Setacryl) è un supporto eccellente sia per via della possibilità di stampa diretta sia sull’opaco che sul trasparente, sia per la flessibilità che gli conferisce grande resistenza. Più costoso rispetto ad altri materiali, in abbinamento con il trattamento a vernice filtro UV è una scelta eccellente per qualsiasi tipologia di applicazione.
Anch’esso con spessore da 2 millimetri in su, il plexiglas più grosso si presta non solo per la stampa diretta, ma anche per l’incisione al laser e può essere incollato con il cianocrilato. Non è adatto ad applicazioni che comportano usura meccanica, perchè la sua duttilità ne comporta una certa sensibilità ai graffi.

Scegliete la stampa su plexiglass per: elementi decorativi di grande impatto, necessità di ottenere un colore molto brillante, espositori, modelli tridimensionali, ecc…

 

pannelli-polionda-utilizzo
IL PANNELLO IN POLIONDA

l POLIONDA è un pannello in pvc alveolare, anch’esso parte dallo spessore di 2 millimetri, si addice per la stampa diretta, ma il risultato è qualitativamente molto blando. Essendo il materiale più economico della gamma, ha un aspetto non propriamente professionale, anche perchè la sua superficie è leggermente ondulata a causa della struttura alveolare dell’interno.
Anche se attraverso la vernicitatura a filtro UV possiamo dargli un paio di anni di vita, è talmente suscettibile all’usura ed alla piegatura che non lo consigliamo mai per lavori grafici durevoli.

Potete scegliere la stampa su polionda se: non vi interessa un supporto durevole negli anni, avete necessità di un materiale leggero, non vi interessa la finitura della stampa. Viene utilizzato per creare cartellonistica da cantiere, elementi stradali, cartelline da disegno, pannelli a parete, espositori.

stampa-su-plexiglas
IL PANNELLO SANDWICH

Il PANNELLO SANDWICH è un supporto di stampa leggerissimo, costituito da due lamine sottili resistenti alla torsione con un’anima in materiale spugnoso. Consigliato per applicazioni da interno, il sandwich ha un costo abbastanza alto rispetto ad altri supporti per stampa diretta.

Assolutamente sconsigliato per insegne ed esterni nonostante anche per esso sia disponibile il trattamento a verniciatura UV. Esistono anche versioni di sandwich qualitativamente superiori, ma si parla di altre tipologie di polimeri utilizzate nell’edilizia.

Richiedi la stampa su pannello sandwich per: decori da interno, stampa di foto, e per qualsiasi applicazione che non viene sottoposta ad agenti atmosferici ed usura meccanica.

About the Author:


Sorry, the comment form is closed at this time.